Estesa l’assistenza per l’iPhone in qualunque Paese dell’UE

 In Apple

Dopo che l’Antitrust aveva focalizzato l’attenzione sulla Apple per motivi legati alle sue politiche d’assunzione, rapporti con altre aziende, regole per lo sviluppo su iOS, la Apple ha finalmente fatto marcia indietro sulla gestione dell’assistenza.

L’organo preposto alla tutela della concorrenza sui mercati economici dell’UE, il 25 settembre ha dato l’annuncio ufficiale che sarà possibile per i consumatori, che hanno acquistato il loro iPhone in un Paese diverso da quello di residenza, potranno usufruire della garanzia nel proprio Stato.
L’Antitrust ritiene pieno diritto di tutti poter scegliere il prezzo migliore da corrispondere per l’acquisto di un bene, e se questo comporta il doversi spostare di nazione ognuno dovrebbe essere libero di farlo, rimanendo comunque in potere di trarre tutti gli stessi vantaggi che deriverebbero dal comprarlo nel Paese di residenza. L’acquisto del prodotto all’estero derivava anche dalla sua disponibilità sia in termini di quantità che di periodo di lancio, per cui tutti gli appassionati e gli amanti dei “primi pezzi” erano fortemente spinti all’acquisto all’estero.

Prima di questa delibera, se un iPhone veniva acquistato in un Stato diverso dal proprio, la sua eventuale riparazione sarebbe dovuta avvenire nello stesso Stato di acquisto, con le ovvie scomodità del caso.
Oggi tutto questo è cambiato per cui ognuno godrà della piena libertà di risparmiare o essere uno dei primi senza dover più rinunciare a nulla.

Articoli consigliati

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Contattaci

Inviaci un'email e ti risponderemo al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Questo sito web utilizza i cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione. L'installazione degli stessi avviene in conformità a quanto previsto dal provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante per la protezionedei dati personali. Informativa sulla Privacy e sui Cookie. Se acconsenti alla loro installazione, clicca su "Accetto cookie".