iPad 2 in abbonamento con Tim, Vodafone e Tre: una tabella comparativa

 In Apple, iPad

Da qualche giorno è possibile diventare possessori di un iPad 2 grazie agli abbonamenti con i principali gestori telefonici italiani: chi, dunque, non vuole acquistare il gioiello di Apple in contanti ma preferisce diluire la spesa in 30 mesi, può sottoscrivere una delle seguenti offerte, riassunte in questa tabella comparativa (potete ingrandirla cliccando sull’immagine).

Come potete notare, l’offerta di Vodafone risulta essere la peggiore fra le varie proposte: costi più alti, pochi GB inclusi nel canone di abbonamento, velocità di connessione limitata nel caso della Internet Super, entry ticket anche per l’iPad da 32 GB e, soprattutto, poca trasparenza nelle condizioni dell’offerta.

Lo scettro rimane conteso fra 3 e Tim. La prima ha due limiti che per molti potrebbero essere vitali i 15GB sono divisi in pacchetti da 500 MB al giorno e, in mancanza di copertura diretta di Tre, il roaming nazionale GPRS con Tim costa ben 0.3 euro a MB scambiato. Tim, invece, offre una buona qualità di connessione, ma i pacchetti, per quanto siano sponsorizzati come portatori di connessione senza limiti di tempo, ne presentano ben altri: limite di scambio pari a 1GB (non è ben chiaro se è riferito al mese o al giorno!), possibilità da parte di Tim di limitare la velocità di connessione a 128kbs dalle 17 alle 24 se c’è molto traffico dati nella zona da cui ci connettiamo.

In tutta sincerità, per quelle che sono le esigenze dei più, credo che la palma di miglior offerta credo spetti a Tre. Voi che ne pensate? Avete sottoscritto una di queste offerte? Come vi state trovando?

Recommended Posts
  • Luca

    Questa recensione mi sembra leggermente di parte, la limitazione della navigazione se ci si trova fuori copertura 3 e’ il peggio che ci si possa attendere sopratutto se stipuli un abbonamento vincolante per 30 mesi, di contro l’affidabilita’ di vodafone ti consente di poter aderire ad un contratto senza timori.
    E’ abbastanza naturale e logico pensare che vodafone abbia deciso di limitare per il momento velocita’ e gb disponibili proprio per dare la possibilita’ a tutti di avere uno standard di navigazione buono e uniforme. Chi si professa esperto del settore dovrebbe saperlo.

    • Caro Luca, non sono un dealer 3, giuro 🙂 Semplicemente ho testato tutti e tre gli operatori, e, nel mio piccolo, ho trovato che l’affidabilità e la velocità di Tre sono superiori rispetto a quelle di Vodafone e Tim. Ti dirò: Ieri ho testato in una zona con poco campo Vodafone e Tre (rispettivamente su Galaxy S II e su iPhone 4): Vodafone, nonostante il telefono mi indicasse copertura in HSDPA e due tacche, non andava, si connetteva e cadeva, insomma, una navigazione a singhiozzo. Anche per Tre il telefono mi indicava due tacche, ma andavo veloce e la connessione era stabile. Può essere che qui, fra Taranto, Bari, Foggia e zone limitrofe ci siano problemi, ma è imbarazzante rilevare come in una regione intera il servizio di Vodafone sia scadente. E soprattutto, se la scelta di Vodafone è quella di fornire un servizio affidabile e uno standard di navigazione buono limitando la velocità e i GB di traffico, credo sia opportuno limitare anche i costi da sostenere. Vodafone ultimamente sta prendendo una brutta piega: costi alti e servizi ridotti all’osso. Mi ricorda quasi Tim. 🙂

Contattaci

Inviaci un'email e ti risponderemo al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search