LTE, questo sconosciuto. La situazione europea che potrebbe tagliar fuori l’iPad 3.

 In Notizie

Durante la presentazione del nuovo iPad, Apple ha posto l’enfasi sulla connettività 4G di cui gode il nuovo dispositivo: come molti nostri utenti, ne ero entusiasta, ma un tweet del mio amico BonAce85 ha distrutto ogni mia felicità:

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Vediamo meglio il perchè.

Leggo su Wikipedia che “l’LTE, acronimo di Long Term Evolution, o anche 4G, è la più recente evoluzione degli standard di telefonia mobile cellulare GSM/UMTS, CDMA2000 e TD-SCDMA, pronta ad essere lanciata sul mercato.
In realtà nasce come nuova generazione per i sistemi di accesso mobile a banda larga (Broadband Wireless Access) e, dal punto di vista teorico, si colloca in una posizione intermedia fra le attuali tecnologie 3G come l’UMTS e quelle di quarta generazione pura (4G) ancora in fase di sviluppo.
Nonostante ciò, al fine di porre fine alla confusione tra l’utilizzo in marketing del termine 4G e la vera classificazione come 4G, l’ITU ha recentemente deciso di applicare il termine 4G anche all’LTE. [..”] 

LTE può funzionare su diverse bande di frequenza. In particolar modo nella UE verranno utilizzate le seguenti bande:

  • banda di frequenza 800 MHz (una volta liberate alcune frequenze televisive con l’avvento del digitale terrestre, in Italia dal 2013);
  • banda di frequenza 900 MHz (una volta completato il refarming dello spettro e verrà liberato dal GSM);
  • banda di frequenza 1800 MHz (una volta liberati dei canali attualmente usati dal GSM, entro il 2012);
  • banda di frequenza 2600 MHz (frequenze già libere in alcune zone ma utilizzate dai ministeri della difesa e dai radar in altre zone).

Ma dal sito Apple apprendiamo che il modello “Wi-Fi + 4G supporta LTE (700, 2100 MHz)3 UMTS/HSPA/HSPA+/DC-HSDPA (850, 900, 1900, 2100 MHz); GSM/EDGE (850, 900, 1800, 1900 MHz)“.

Come mai Apple indica una diversa gamma di frequenze per la trasmissione dei dati? Semplice, le frequenze di 700 MHz e 2100 MHz sono ad esclusivo appannaggio degli utenti americani, rendendo, di fatto, il nuovo iPad un dispositivo compatibile solo con le reti americane e non anche quelle europee. Vero è che da noi il 4G stenta a decollare, ma precluderci la possibilità di poterlo utilizzare non mi sembra una buona mossa… Voi che ne pensate?

Recommended Posts

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Contattaci

Inviaci un'email e ti risponderemo al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Questo sito web utilizza i cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione. L'installazione degli stessi avviene in conformità a quanto previsto dal provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante per la protezionedei dati personali. Informativa sulla Privacy e sui Cookie. Se acconsenti alla loro installazione, clicca su "Accetto cookie".