Embedded SIM: work in progress

 In Notizie, Tecnologia, Telefonia

La GSMA (GSM Association) rappresenta gli interessi dell’industria mondiale delle telecomunicazioni, la sua attenzione è rivolta all’innovazione, incubazione e creazione di nuove opportunità per i suoi membri (circa 1000 aziende tra produttori e fornitori di servizi in campo telefonico) il tutto finalizzato alla crescita dell’industria delle comunicazioni mobili.

Proprio ieri questa associazione di concerto con alcune compagnie telefoniche ha annunciato al Mobile World Congress di aver portato a termine lo sviluppo dei requisiti di mercato per la standardizzazione di una embedded SIM, una SIM cioè integrata nell dispositivo e non rimovibile.
Questa SIM potrà essere gestita da remoto e qualunque modifica potrà essere apportata senza la necessità di cambiarla.
Entro la fine di febbraio il team sottoporrà i risultati delle sue analisi all’ETSI (European Telecommunications Standards Institute), ente internazionale indipendente che si occupa degli standard per le telecomunicazioni a livello europeo.
Passato l’esame dell’ETSI, l’iter della SIM proseguirà e la task force continuerà il suo lavoro per garantire al nuovo prodotto tutta la sicurezza che, i dati delle compagnie e dei privati che la SIM conterrà, necessitano.

La embedded SIM lavorerà in parallelo con le SIM esistenti, non le sostituirà in toto; ciò significa che le SIM preesistenti continueranno a circolare ed a svolgere le abituali funzioni. La nuova SIM manterrà anche le caratteristiche esterne della sua preceditrice, come la forma e la sua “entità fisica” con tutti risvolti in sicurezza che questo comporta.

“La SIM è stata il cuore dell’industria mobile, coadiuvando a rendere la famiglia delle tecnologie GSM, i sistemi di comunicazione più sicuri, ubiqui e di successo a livello mondiale; con la creazione della embedded SIM standardizzata, guideremo l’innovazione ed economicità dei dispositivi che miglioreranno la realtà giornaliera. Ciò è importante in quanto la frammentazione dell’industria può seriamente ostacolare il progresso della tecnologia mobile a discapito della nostra industria e degli utenti di tutto ill mondo.” Sono le parole usate dal CTO della GSMA Alex Sinclair.

I dispositivi inizieranno a montare la embedded SIM a partire dal 2012. Questo potrà dare slancio allo sviluppo di nuovi servizi macchina a macchina (M2M), rendendo più semplice trasferire la connettività a banda larga a dispositivi come riproduttori audio, video/foto-camere fino ai dispositivi medici e quant’altro.

Articoli consigliati

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Contattaci

Inviaci un'email e ti risponderemo al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Questo sito web utilizza i cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione. L'installazione degli stessi avviene in conformità a quanto previsto dal provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante per la protezionedei dati personali. Informativa sulla Privacy e sui Cookie. Se acconsenti alla loro installazione, clicca su "Accetto cookie".