Apple vorrebbe migliorare le notifiche push acquisendo Boxcar?

 In Apple, Notizie
Nessuna valutazione.

Come sapete non ci piace riportare rumor che non ci sembrano fondati (qualcuno ha detto iPhone Nano?), ma questa volta non potevamo esimerci dal riportare che Apple sembra interessata ad un miglioramento delle tanto amate e odiate notifiche push, croce e delizia di iOS.
Inizialmente le notifiche push avrebbero dovuto essere inserite in iOS 2.0, ma per problemi di sviluppo furono abilitate solo nella versione successiva, la 3.0. In iOS 4.0 il sistema è rimasto pressocchè invariato, mentre la concorrenza ha nel contempo sviluppato dei nuovi metodi di notifica con interfacce grafiche diverse e più funzionali come, ad esempio, le banner push notification di WebOS, il sistema operativo di Palm che, dopo la sua acquisizione da parte di HP, ha perso Rich Dellinger, responsabile dello sviluppo del sistema di notifica, ritornato in Apple.
Forse, però, la dirigenza di Cupertino non ha ritenuto che questa manovra fosse sufficiente e pare ora essere in trattativa con App Remix, Corp. per la sua acquisizione: la piccola casa di sviluppo software ha creato l’app Boxcar, che permette di ricevere notifiche push da diversi servizi online. Il CEO di App Remix, Jonathan George, raggiunto dalla redazione di Cult of Mac che gli ha chiesto lumi in merito alle trattative, ha risposto con un laconico:

No comment

che, in linguaggio aziendale, significa “Sì, siamo in trattative, non c’è nulla di definitivo, ma ci stiamo lavorando su. Non posso dirvi altro o Steve Jobs fa saltare l’affare”.

Che ne pensate? Credete che le notifiche push debbano essere modificate o vi piacciono così?

Valuta questo articolo

Post suggeriti
Contattaci

Inviaci un'email e ti risponderemo al più presto.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Questo sito web utilizza i cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione. L'installazione degli stessi avviene in conformità a quanto previsto dal provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante per la protezionedei dati personali. Informativa sulla Privacy e sui Cookie. Se acconsenti alla loro installazione, clicca su "Accetto cookie".