La tecnologia Do Not Track sarà disponibile dalla prossima relase di Safari, ma funziona?

 In Apple, Notizie, OS X
Nessuna valutazione.

Nell’ultima build di Lion inviata agli sviluppatori, Apple ha aggiornato Safari introducendo il supporto alla tecnologia Do Not Track, già disponibile in Firefox 4 e Internet Explorer 9.

La tecnologia Do Not Track permette di riservare la nostra privacy mentre navighiamo sul web: una volta attivata, invia ai server delle agenzie pubblicitarie o delle società dedite alla raccolta di dati un segnale per bloccare i loro motori di acquisizione di informazioni. Purtroppo, però, Do Not Track funziona solo se le aziende decidono di non giocare sporco e di modificare i propri motori al fine di riconoscere i segnali salva privacy inviati dai nostri browser. Ovviamente, Google è l’unico competitor in gara a non aver ancora annunciato la disponibilità di Do Not Track per il suo Chrome, forse perchè della raccolta dati utente ne ha fatto un vero business.

[via Wall Street Journal“]

Valuta questo articolo

Post suggeriti
Contattaci

Inviaci un'email e ti risponderemo al più presto.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Questo sito web utilizza i cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione. L'installazione degli stessi avviene in conformità a quanto previsto dal provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante per la protezionedei dati personali. Informativa sulla Privacy e sui Cookie. Se acconsenti alla loro installazione, clicca su "Accetto cookie".