L’angolo dei chiarimenti: nuovi iPod, nuova AppleTV, iPad 2 e iPhone CDMA e iPhone 5

 In Apple, Spotlight

Numerose sono le notizie (anzi, i rumor) che si rincorrono in questi giorni circa i nuovi prodotti Apple: è usanza, infatti, che a ridosso di un keynote (l’annuale appuntamento settembrino è ormai alle porte!) “trapelino” le più disparate indiscrezioni. Cerchiamo di rimanere un attimo con i piedi per terra, e vediamo di analizzare meglio questi rumor (che, personalmente, non ho mai sopportato).

Nuovi iPod
Ormai ci siamo: Apple rinnova la gamma una volta l’anno in settembre. Degli iPod non si sa molto, del resto non fanno notizia come iPhone o iPad: i Classic dovrebbero dare il loro estremo saluto al pubblico, circa i Nano non trapela nulla, si pensa che gli Shuffle verranno dotati di display touch da 3″ (mi pare strano, perderebbero la loro ragion d’essere), mentre i Touch saranno i soliti iPhone senza… phone: guadagneranno, quasi sicuramente, fotocamera, retina display e facetime.

Nuova AppleTV
Non è certo mistero che Steve Jobs abbia definito l’attuale AppleTV poco più che un hobby per Apple: la ho dalla uscita e, onestamente, l’avrò utilizzata una volta l’anno, anche a causa della mancanza dei film su iTunes Store qui in Italia. Nell’ultima beta di iOS 4.1, sembra che Apple stia testando un nuovo prodotto sconosciuto: se le indiscrezioni sono esatte, dovrebbe essere proprio la nuova AppleTV, che così guadagnerebbe AppStore (che siano pronti a sfidare le consolle casalinghe?) e le varie amenità che l’OS mobile di Cupertino offre, compreso lo streaming, anche via cloud, dei contenuti multimediali.Chi vivrà, vedrà.

iPad 2
Come più volte detto, Apple ha la (mal)sana abitudine di rinnovare le linee di prodotti una volta l’anno (tranne i poveri MacPro, rinnovati dopo quasi 3 anni). Per quanto sia assolutamente logico che il nuovo modello di iPad sia già in fase di test presso 1 Infinite Loop (produrre un qualsiasi dispositivo richiede almeno un anno fra progettazione e produzione!), è assolutamente illogico e imprevedibile che venga immesso sul mercato ora, dopo nemmeno 5 mesi dalla sua commercializzazione europea. Ne riparliamo a marzo! 🙂

iPhone CDMA e iPhone 5
Stesso discorso: non avrebbe molta logica introdurre ora (o a gennaio) un nuovo modello di iPhone. Ormai la frittata è fatta, l’antennagate sta sparendo fra le notizie estive (code ai caselli, oroscopi e vacanze dei c.d. vip) e commercializzarlo significherebbe non solo ammettere l’errore di progettazione, ma far arrabbiare seriamente chi ha comprato l’iPhone 4 al lancio. Per quanto sia probabile l’uso di Liquid Metal per la sua costruzione e una nuova ingegnerizzazione dell’antenna, credo che sarà commercializzato nel luglio prossimo.
Diverso è il discorso per l’iPhone CDMA. Iniziamo col dire che CDMA è un protocollo di trasmissione voce/dati proprio come l’UMTS e che in Italia non è stato adottato da nessun operatore. La produzione di un iPhone compatibile con questa tecnologia è quindi destinata ai mercati stranieri in cui vi sono operatori che hanno preferito il CDMA all’UMTS. Se davvero dovesse essere lanciato in Gennaio (ne dubito, l’esclusiva con AT&T in USA termina a luglio!), sarà sicuramente identico al 4 e non un assaggio del 5: quindi niente display più ampio e nuova antenna, come si vocifera sul web. Vi ricordo fino allo sfinimento che Apple non è Nokia: le basta un solo terminale l’anno per avere un’ampia fetta di mercato della telefonia mobile.

Articoli consigliati

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Contattaci

Inviaci un'email e ti risponderemo al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search

Questo contenuto è bloccato. Accetta i cookie per visualizzarlo.

Apple vs. AndroidiTV

Questo sito web utilizza i cookie per fornire all'utente una migliore esperienza di navigazione. L'installazione degli stessi avviene in conformità a quanto previsto dal provvedimento n. 229 dell'8 maggio 2014 del Garante per la protezionedei dati personali. Informativa sulla Privacy e sui Cookie. Se acconsenti alla loro installazione, clicca su "Accetto cookie".