Recensione TwistedWave: l’audio editing direttamente su iPhone o iPad

 In Applicazioni iOS, Recensioni
I dispositivi della mela possono contare su risorse sempre maggiori legate a processori sempre più performanti e memoria volatile sempre più capace. Di pari passo vanno app ed acessori che sfruttano queste risorse, permettendo all’utente di allontanarsi sempre più dal PC ed avvicinarsi di conseguenza a smatphone e tablet, con compromessi che necessitano di sempre meno rinunce.
Ne sono un esempio app come iMovie rilasciata dalla stessa Apple che consentono il video editing, attività che, come noto, richiede una gran quantità di risorse sia computazionali che di dati.
icon
TwistedWave Audio EditorTwistedWaveMusica$ 10.99Download

TwistedWave è l’app che porta l’audio editing su iPhone ed iPad, garantendo le caratteristiche principali di un software desktop di questa categoria.

L’app ben si integra con tutti i metodi messi a disposizione da Apple per la gestione dei file musicali. Il brano da modificare può essere importato: direttamente dalla libreria musicale, tramite l’iTunes File Sharing, con l’Apri In a partire da una qualsiasi altra app, ed infine tramite Browser Sharing anche via Bonjour. Se il suono vogliamo generarlo al momento, è anche possibile registrare, anche se non è dato scegliere caratteristiche come frequenza di campionamento e bitrate.

Sia la registrazione che la riproduzione possono essere effettuate in backgroung, apparirà in alto la fascia rossa per ritornare all’app, per intenderci la stessa che appare quando si ha una chiamata in background.

Una volta caricata la traccia possiamo sia intervenire sullo stesso file che crearne uno nuovo.
A questo punto il brano ci verrà mostrato nella forma della sua “onda” e potremo intervenire per selezionare, copiare, tagliare ecc. zoommando come se si trattasse di un’immagine per arrivare al livello di dettaglio ed accuratezza desiderato.

Mentre in modalità portrait sono mostrate solo le principali, in modalità landscape l’editor mostra tutte le icone relative alle funzioni applicabili quali, in ordine: effetti, controlli di riproduzione, registra, loop on/off, copia, incolla, annulla, ripeti, taglia ed audio copy. Vediamo nel dettaglio a cosa si riferiscono queste ultime due. La funzione taglia porterà il documento attuale ad essere costituito dalla sola parte precedentemente selezionata, quindi non la porterà in un nuovo documento. Il pulsante audio copy invece è una sorta di “Apri In” ma compatibile con solo alcune app che supportano questa caratteristica.
Va sottolineato che sarà sempre possibile annullare e ripetere azioni finché non si sarà esportato il documento in un altro file.

Gli effetti messi a disposizione permettono di amplificare il suono, sia in positivo che in negativo (cioè alzando ed abbassando il “volume” della traccia); normalizzarlo; applicargli una dissolvenza di entrata o di uscita; azzerare una selezione portandola al silenzio o inserire del silenzio all’interno del suono; applicare i filtri in frequenza più classici; inserire un ritardo, cambiare la velocità ed il pitch, ed infine invertire il suono.

Una volta ottenuto il risultato desiderato il lavoro svolto può essere quindi esportato scegliendone nome e formato e nei casi che lo richiedano la bitrate. A questo punto si può scegliere come condividere o trasferire il file ottenuto, con l’iTunes File Sharing, con l’FTP, via email, verso Dropbox, verso SoundCloud, in un nuovo documento o infine aprirlo in un’altra app.

Peculiarità di quest’app è l’estrema facilità di manipolazione e navigazione all’interno del suono. Nella parte alta della schermata viene mostrata la posizione corrente del cursore o la durata della selezione. Per giungere a quest’ultima ci viene incontro un’ottima gestione del multitouch; infatti mentre con un dito estendiamo la selezione, con l’altro possiamo spostarci in avanti ed indietro; una volta raggiunto l’inizio o il termine della traccia possiamo ancora fare lo stesso non correndo così il pericolo di tralasciare nemmeno una frazione di suono.

I codici redeem di quest’applicazione saranno presto disponibili per i lettori attraverso un contest.

TwistedWave è localizzata in Inglese; è compatibile con iPhone, iPod touch e iPad. Richiede l’iOS 4.0 o successivi.

Recommended Posts
Contattaci

Inviaci un'email e ti risponderemo al più presto.

Not readable? Change text. captcha txt

Start typing and press Enter to search